Articolo de La Stampa- del 22/02/18

C’è una piccola bottega tra i palazzi di una strada semiperiferica di Torino che attira l’attenzione per la bellezza e la particolarità di quello che produce:

C’è una piccola bottega tra i palazzi di una strada semiperiferica di Torino che attira l’attenzione per la bellezza e la particolarità di quello che produce: santini ricamati su carta, proprio come quelli dell’Ottocento. Ricami preziosi, riprodotti fedelmente sulla base di antichimodelli, cui si vanno ad aggiungere le immagini dei santi. Una produzione quasi unica in Italia - c’è solo un’altra azienda al Sud ma utilizza un solo modello per tutti i soggetti che esporta in tutto il mondo. Tra i clienti, anche l’unico negozio di oggetti religiosi cattolici della Corea del Sud.

L’officina d’arte Torre, in via Graziadio Ascoli, è specializzata in cartotecnica e stampa artistica da tre generazioni ma durante l’ostensione della Sindone del 2015 ha iniziato a lavorare ai santini per conto della diocesi e ora sono il prodotto di punta. «In un anno ne vendiamo oltre 60 mila in tutto il mondo, perfino in Corea dove ne comprano anche un quantitativo alto. Quei pochi cattolici che ci sono lì, sono molto più tradizionalisti di noi», raccontano.

In Same Category

Comments

Leave your comment